Soap St4rZ, 5a puntata

Ora arriva la parte interessante, anche intitolata ‘Della St4rZ e della sua incoscienza nell’assunzione di stupefacenti’

Bon, il gruppo ve l’ho presentato, quindi ora tocca ravanare nei miei ricordi per vedere quanti chili di erba mi sono fumata in quei mesi.

Passiamo subito al sodo con un paio di avvenimenti degni di nota, come per esempio quella volta che andando a sfumazzarci la solita sigaretta nei bagni siamo riusciti a mandarlo a fuoco.
Oppure quella volta che mi sono sniffata l’olio di canapa e conseguentemente ho passato il pomeriggio a vomitare nel bagno del 3° piano, con i miei compagni che ogni 10 minuti venivano ad appurare la mia coscienza.
O quella volta che strafatti/mbriachi persi ci siamo addormentati in massa nell’androne di un palazzo, poi scacciati malamente dalla portinaia.

Com’é come non é, sono pure riuscita a fare colpo, in quei mesi da ologramma di me stessa.
Questo ragazzo, chiamiamolo il Bavoso, frequentava la mejo sezione della scuola, quella dei ricconi carrieristi, tanto per intenderci (certo che ci ho una mano con gli uomini).
A me sto omiciattolo faceva anche un filo schifo, ma dopo estenuanti corteggiamenti, accompagnati da poesie stupendissime e una miriade di complimenti, decisi che tanto valeva farlo contento.

Dopo una pseudo love story durata la bellezza di 2 settimane, gli faccio le corna con indovinate chi?!?

Il Cuggino!

Apparso provvidenzialmente, traslocando culo e averi in quel di Stabio, vicino a LaPorca, sua cuggina, per l’appunto.
Il Bavoso fu mollato in un secondo. Il Cuggino mi accalappiò cuore e anche un’altra parte che non si può dire.

Ca va sans dire, dopo questa fulminea rimpatriata, la scuola non mi vide più neanche di riflesso.
La mattina mi alzavo, impacchettavo sigarette e qualche birra e mi catapultavo direttamente a casa del Cuggino, dove consumavamo pomeriggi di intensa passione e scoperta…

Cominciò in questo modo la mia Storiona di 2 anni con il Cuggino, che per me, dopo aver riconquistato la sua fiducia (a causa di una piccola defaillance della sottoscritta), stravedeva.

Naturalmente segai l’anno con disinvoltura e mi aspettava un anno di fancazzismo nell’attesa di un posto di tirocinio come impiegata di commercio, l’unica formazione che ancora mi poteva offrire il perdono da parte della Coppia Genitrice.

<!– –>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...