Insetti.

Ieri sera io e Magio siamo andati a vedere il primo spettacolo della stagione teatrale di Campione d’Italia.

Trattavasi di “Concerto Apocalittico per grilli e Orchestra” scritto e interpretato niente popo’ di meno che da Stefano Benni, con l’accompagnamento musicale dell’Orchestra d’Archi Italiana.

Quest’ultima diretta dalla prima viola della Scala di Milano.

E ‘sti cazzi, direte!
E avete ragione.

Lo spettacolo era incentrato sul punto di vista degli insetti.
Grilli, api, formiconi, farfalle e mosche mangiamerda raccontavano dal basso cosa ne pensano di noialtri, vertebrati umanoidi col pallino del potere.

Benni di volta in volta si trasformava, cambiando costumi, linguaggio e tono di voce.
Ogni insetto aveva le sue da dire ed effettivamente é stato divertentissimo vedere questo sessantenne vestito da bacherozzo antennuto con uno stronzo di gomma in mano raccontarci della breve vita della farfalla, delle condizioni poco sindacalizzate dell’ape operaia e della rabbia golpista del ragno.

L’accompagnamento musicale, con l’orchestra composta da 15 (quindici) tra violinisti, violoncellisti e cellisti creava di volta in volta una nuova atmosfera, rendendo lo spettacolo addirittura pirotecnico.

In prima fila avevamo la possibilità di contare i peli nel naso del Signor Danilo Rossi mentre volteggiava per il palco imitando col violino elettrico i vari passaggi d’insetto e gli umori degli stessi, rivelando tutta la sua natura di jazzista.

Siamo rimasti impressionati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...