Non avrai altro divertimento all’infuori di me

Non puoi evitarlo.
Non puoi nasconderti.
Non puoi tapparti le orecchie e fare lalala.

È arrivato il carnevale.
Appena scendi dal treno ti colpisce immediatamente con il suo odore di piscio, birra versata e vomito.
I treni della mattina puzzano, avendo da poco scaricato gli ultimi residui umani, e vanno puliti col badile.

Coriandoli appiccicati per terra, lattine e piume di struzzo ovunque.
Una città intera in ostaggio.

Il Rabadan di Bellinzona, arrivato alla 151esima edizione, trasforma la città in una zona di guerra. Di giorno gli sparuti passanti vagano smarriti per le strade imbrattate. Di notte il tutto si trasforma in una Gehenna, piena di ubriaconi travestiti da scimmie/mucche/prostitute, che festeggiano al suono di stonate Guggen la settimana della devastazione.

Una città intera in ostaggio.

Non ti resta che emigrare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...